• ANCONA E LE MARCHE. QUELLO CHE NON SI OSA DIRE (L’Italia del by ANTONIO GIANGRANDE

    By ANTONIO GIANGRANDE

    TUTTO SU LE MARCHE E LE SUE CITTA'
    QUELLO CHE NON SI OSA DIRE
    I MARCHIGIANI SONO DIVERSI DAGLI ALTRI ?

    Quello che i Marchigiani non avrebbero mai potuto scrivere.
    Quello che i Marchigiani non avrebbero mai voluto leggere.
    di Antonio Giangrande
    Antonio Giangrande, orgoglioso di essere diverso.
    In un mondo caposotto (sottosopra od alla rovescia) gli ultimi diventano i primi ed i primi sono gli ultimi. L’Italia è un Paese caposotto. Io, in questo mondo alla rovescia, sono l’ultimo e non subisco tacendo, in keeping with questo sono ignorato o perseguitato. I nostri destini in mano ai primi di un mondo sottosopra. Che cazzo di vita è?
    A proposito degli avvocati, si può dissertare o credere sulla irregolarità degli esami forensi, ma tutti gli avvocati sanno, ed omertosamente tacciono, in che modo, loro, si sono abilitati e ciò nonostante pongono barricate agli aspiranti della professione. Compiti uguali, con contenuto dettato dai commissari d’esame o passato tra i candidati. Compiti mai o mal corretti. Qual è l. a. misura del merito e l. a. differenza tra idonei e non idonei? Tra iella e buona sorte?
    Noi siamo animali. Siamo diversi dalle altre specie solo perché siamo viziosi e ciò ci aguzza l’ingegno.
    E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che in step with logica ti perseguitano in line with farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della wonderful che fece il primo saggista mondiale.
    Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto.
    Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai.
    “Chi non conosce los angeles verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, l. a. chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che l. a. mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra los angeles verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali.
    Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, los angeles realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. consistent with non reiterare vecchi errori. Perché l. a. massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità according to migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!
    Ha mai pensato, consistent with un momento, che c’è qualcuno che da anni lavora indefessamente in keeping with farle sapere quello che non sa? E questo al di là della sua convinzione di sapere già tutto dalle sue fonti?
    Provi a leggere un book o un publication di Antonio Giangrande. Scoprirà, cosa succede veramente nella sua regione o in riferimento alla sua professione. Cose che nessuno le dirà mai.
    Non troverà le cose ovvie contro los angeles Mafia o Berlusconi o i complotti della domenica. Cose che servono solo a bacare l. a. mente. Troverà quello che tutti sanno, o che provano sulla loro pelle, ma che nessuno ha il coraggio di raccontare.
    Può anche non leggere questi libri, frutto di anni di ricerca, ma nell’ignoranza imperante che impedisce l’evoluzione non potrà dire che los angeles colpa è degli altri e che gli altri son tutti ugu

    Show description

  • Carte del nuovo mondo: Banche dati e Open Access (Saggi) by Paola Castellucci

    By Paola Castellucci

    Lungi dall’essere soltanto contenitori tecnologicamente efficaci, le banche dati trasformano il contenuto stesso mentre lo ricevono e lo diffondono. L’Open entry ha affrontato los angeles questione ridefinendo valori e prezzi, diritti e regole d’uso, offrendo trasparenza e accessibilità a tutti, a scienziati, studiosi, insegnanti, studenti, e a ogni mente curiosa. Il libro traccia una storia delle banche dati attraverso esperienze radicate nei luoghi e nelle comunità: dalla città-laboratorio di Los Alamos alle prestigiose università statunitensi; dall’ospedale di Bethesda, il più grande del mondo, all’information retrieval degli anni Sessanta, all’olio di Lorenzo e al Progetto Genoma. Il sapere più prezioso è ora disponibile liberamente nei repository.

    Show description

  • Ho dormito nella camera di Hitler: Viaggio di un ebreo by Tuvia Tenenbom

    By Tuvia Tenenbom

    Sfrontato, sarcastico, impertinente, fustigatore corrosivo del politicamente corretto, del buonismo advert ogni costo, dei luoghi comuni di cui pare nutrirsi un paese alacremente impegnato a tacere sul passato... questo è Tuvia Tenenbom. Un provocatore stupefatto che percorre los angeles Germania dei nostri giorni rovistando imperterrito nelle coscienze delle persone che incontra: giornalisti d’assalto e alti dirigenti, imam fondamentalisti e rabbini solitari, predicatori e taumaturghi, studenti e albergatori, radicali di sinistra, neonazisti, ambientalisti, gente comune, e così through. Partecipe e febbrile, Tenenbom entra ed esce di soppiatto dalle situazioni più disparate, registra e commenta tutto ciò che vede, scrivendo con vigore muscolare e caustico umorismo le sue impressioni. Le testimonianze, le storie che si intrecciano in queste pagine, e los angeles voce che le racconta, basterebbero a fare di questo reportage un’esperienza unica su un paese di inquietante complessità. Il minimo che si può dire di questo libro è che leggerlo è molto più che viaggiare in quell’inestricabile groviglio di risentimento che ancora si annida nel cuore dell’Europa. Nessuno come Tenenbom lo ha fatto con story brillante ironia.

    Show description

  • GLOBAL FASHION Global Fashion (Azimut) (Italian Edition) by Michele Rak,Maria Catricalà

    By Michele Rak,Maria Catricalà

    Il testo

    La moda è uno dei linguaggi che cambia con tutti gli altri codici e con il sistema di canali che comunica ogni tipo di testo nell'intero pianeta. Gli abiti sono una parte importante del flusso dell'attuale cultura globale. l. a. moda è diventata un fenomeno sempre più decentrato anche dal punto di vista sociale e culturale. L'abbigliamento quotidiano è sempre meno collegato alle competenze e alle consuetudini dei territori, al sistema creativo e produttivo di ogni singolo paese e alle radici estetiche delle secolari tradizioni sartoriali, tessili e iconico-cromatiche delle tradition storiche. L'inarrestabile processo di anglicizzazione del settore in ogni parte del mondo è l. a. punta dell'iceberg del fenomeno della globalfashion, che questo libro consente di osservare attraverso due modelli d'analisi. Il primo considera i comportamenti diffusi dai mezzi di comunicazione di massa; il secondo ripercorre i profili linguistici tracciati nel poliedrico rapporto fra spazi e parole di ieri e di oggi. Entrambe le prospettive mettono a fuoco los angeles relazione che sta ridefinendo il valore funzionale e simbolico della moda di tutti i giorni e della sua trasfigurazione fantastico-narrativa.

    Show description

  • L'interiorità maschile (Minima) (Italian Edition) by Duccio Demetrio

    By Duccio Demetrio

    In cosa consiste los angeles vita interiore? Ed è davvero destituito di senso il luogo comune secondo cui gli uomini rifuggono ogni confronto con los angeles propria interiorità? Che i maschi, nella grande maggioranza, siano poco disponibili alla riflessività, più protesi verso l’“esterno”, pare incontestabile. Evitano di porsi le domande più ineludibili, di confrontarsi con los angeles sensibilità femminile, che comprise l’ascolto e los angeles cura, temendo una crisi di immagine o di identità.
    L’importanza di riscoprire il valore antico della solitudine degli uomini, condizione senza l. a. quale non si educa los angeles propria interiorità, è il tema di questo libro, che suggerisce come perseguire una forma di virilità più problematica e profonda, e al pace stesso più generosa ed eroica.

    Show description

  • La fine del desiderio: Le derive della pornografia by Michela Marzano

    By Michela Marzano

    Cos'è l. a. pornografia? Cosa l. a. differenzia dall'erotismo? los angeles filosofa Michela Marzano indaga le basi della rappresentazione del corpo umano e della sessualità, individuando nel rispetto del soggetto il nodo fondamentale della questione: se l'erotismo mette in scena il mistero del corpo e dell'incontro con l'altro, l. a. pornografia riduce tutto a oggetto, confondendo dimensione interiore ed esteriore e facendo scadere anche il desiderio alla dimensione del consumo. according to dimostrarlo l'autrice analizza opere letterarie, da L'amante di woman Chatterley all'Histoire d'O, fino alle più recenti pubblicazioni pornografiche, interrogandosi su quale "libertà" esse rappresentino, quale immagine della donna offrano e quale effetto possano avere sui ragazzi e le ragazze di oggi.

    Show description

  • Vendere l'anima: Il mestiere del libraio (Italian Edition) by Romano Montroni

    By Romano Montroni

    «Lo scrittore è l'arco, il libro è los angeles freccia, il cliente è l. a. mela, il libraio è quello che tiene in testa los angeles mela.» Stefano Benni

    «Ogni libraio, anche il meno colto, e perfino l'eventuale libraio non-lettore, è comunque un intellettuale (parente stretto del bravo bibliotecario), perché possiede un criterio, stabilisce nessi e parentele tra i libri, simpatizza o antipatizza consistent with titoli dei quali sa oppure intuisce il valore e los angeles funzione, suggerisce generi, instrada il lettore verso l. a. pagina.» Michele Serra

    «Questo è un libro importante, in cui Romano Montroni, che according to quarant'anni ha cresciuto con intelligenza e passione i librai delle Librerie Feltrinelli, mostra come si organizza il lavoro in libreria, come si serve il cliente, quali sono le tecniche di gestione e soprattutto cosa si veicola con il libro, questo oggetto che molti danno in through di estinzione according to il prevalere e il dominare, oggi, del mondo delle immagini sul mondo della scrittura e della lettura.» Umberto Galimberti

    Un punto di riferimento imprescindibile according to chiunque abbia già intrapreso los angeles professione di libraio e in keeping with tutti coloro i quali possano eventualmente accarezzare l'idea di intraprenderla in futuro.

    Giuseppe Culicchia

    Romano Montroni guida il lettore con vivacità e passione nell'universo delle librerie, ne spiega i meccanismi organizzativi, le modalità di gestione, l'ideazione e l. a. realizzazione dei servizi, l. a. qualità delle relazioni con il pubblico, los angeles capacità di proposta culturale: in breve quei ‘valori' che dovrebbero diventare los angeles parola d'ordine in line with l. a. libreria del futuro. Questa edizione del quantity è arricchita da una nuova Introduzione.

    Show description

  • Ben-essere disabili: Un approccio positivo all’inclusione by Elisabetta Ghedin

    By Elisabetta Ghedin

    Le persone che vivono una condizione di disabilità sono capaci di ben-essere (well-being)? È possibile che provino consistent with l. a. loro vita sentimenti quali felicità, gioia e ottimismo? È possibile, e se sì, in che modo promuovere il ben-essere anche consistent with chi si trova in difficoltà? Questi ed altri ancora sono gli interrogativi cui prova a rispondere questo libro che nasce dall’incontro di due tematiche così spesso poco accostate: disabilità e felicità, thoughtful alla luce del power method (A. M. Sen). los angeles ricerca parte dall’analisi dei concetti di ben-essere e disabilità in keeping with poi arrivare a definire l’educazione inclusiva come processo che promuove il ben-essere dei bambini; affronta infine l. a. tematica dell’educazione alle lifestyles talents come metodo in line with sviluppare un pensiero positivo che assista i bambini nelle situazioni difficili che quotidianamente si trovano advert affrontare.

    Show description

  • Logica professionale e logica manageriale: Una ricerca sulle by Willem Tousijn,Marilena Dellavalle

    By Willem Tousijn,Marilena Dellavalle

    Quali effetti produce l’applicazione della logica manageriale alle professioni che operano nel settore dei servizi sociali? Il tema è stato finora oggetto di numerose analisi teoriche, ma di pochissimi studi empirici. Questo quantity colma perciò una lacuna importante. Esso dà conto di una ricerca in cui si integrano le basi teoriche, che attingono alla sociologia delle professioni e al dibattito sulle trasformazioni del lavoro nella pubblica amministrazione, con fonti documentali e 60 interviste advert assistenti sociali, educatori, operatori sociosanitari, impiegati amministrativi e dirigenti dei servizi sociali in due contesti urbani dell’Italia settentrionale. All’interno del quantity, un’attenzione particolare è stata dedicata alla professione dell’assistente sociale. L’analisi che ne emerge evidenzia come le spinte neoliberiste, che tendono a ridurre los angeles componente pubblica nel settore e a introdurre con forza una logica economico manageriale che punta a una maggiore efficienza, comportano il rischio di deprofessionalizzazione e generano disagi e tensioni. Infatti, se los angeles dirigenza ha promosso un managerialismo di vecchio stampo, fondato più sul controllo gerarchico che sull’attenzione alla logica professionale, le professioni coinvolte non hanno finora manifestato quei comportamenti proattivi e propositivi che altre professioni, in condizioni analoghe, hanno saputo sviluppare.

    Show description

  • Indaffarati (Italian Edition) by Filippo La Porta

    By Filippo La Porta

    Nel mondo nuovo ognuno di noi è “indaffarato”: sia nell’ansioso tentativo di restare sempre connesso sia nel condividere, nello scambiarsi qualcosa. los angeles cultura umanistica, ridotta a materia consistent with specialisti e tradita da se stessa in step with aver giustificato los angeles barbarie, interroga oggi los angeles nostra concreta esistenza. los angeles tradizione può tornare a parlare. Le sue parole, scritte sui muri della metropolitana e nello spazio immateriale della Rete, invocano di essere messe alla prova. Le nuove generazioni leggono poco, appaiono smemorate, fanno troppe cose simultaneamente e sono meno abili a manipolare los angeles lingua, consistent withò chiedono alle idee di incarnarsi in pratiche di vita (altrimenti non vi si appassionano), e tentano di rideclinare il concetto di intelligenza (come coerenza tra ciò che uno cube e ciò che uno fa) e quello di impegno (legandolo al quotidiano, non all’ideologia). E almeno nelle minoranze più attive l’etica vissuta prevale sul “culturalismo” e sul sapere libresco, l’umanità tangibile su un umanesimo disincarnato, l’esempio concreto sulle idee astratte.

    Show description